Daniele Nava

SOTTOSEGRETARIO ALLE RIFORME ISTITUZIONALI, AGLI ENTI LOCALI, ALLE SEDI TERRITORIALI E ALLA PROGRAMMAZIONE NEGOZIATA DI REGIONE LOMBARDIA

Deleghe alle Province, Nava: “Regione Lombardia in balia dell’indecisione del Governo”

Milano – 12 dicembre 2014  “La Regione più efficiente d’Italia in balia del Governo e delle sue indecisioni? No, grazie! Per non lasciare i cittadini e le imprese nel “delirio” della Legge Delrio, la Lombardia inizia a lasciare alle province la maggior parte delle deleghe, poi vedremo”. Così Daniele Nava, sottosegretario alle Riforme istituzionali, Enti locali, Sedi territoriali e Programmazione negoziata di Regione Lombardia, mette un primo punto fermo sul tema della riorganizzazione degli enti locali, alla luce delle ultime proposte (e controproposte) di un Esecutivo a Roma sempre più in balia del caos quando si tratta di applicare la Legge Delrio.

“D’accordo con il presidente Roberto Maroni ho convocato l’Osservatorio regionale per martedì. Parteciperanno i presidenti delle province lombarde, i sindaci dei comuni capoluogo, una delegazione di ANCI e una di UPL, i rappresentanti della citta metropolitana”, prosegue Nava. Verrà illustrato l’orientamento della Giunta lombarda sulla ridistribuzione delle deleghe alle provincie che verrà poi ufficializzato il venerdì successivo con un’apposita delibera.

“Il Governo su questa materia ci costringe a rivedere la nostra posizione ancora una volta: l’incertezza, l’inadeguatezza e l’approssimazione - confermate dalle continue accelerazioni cui fanno seguito altrettante retromarce (come avvenuto per l’emendamento relativo al trasferimento del personale alle regioni) nonché dalla totale confusione sulle risorse – ci portano a lasciare momentaneamente quasi tutte le deleghe alle province e a istituzionalizzare il lavoro dell’Osservatorio, per monitorare eventuali decisioni del Governo e aggiornare a quel punto la situazione”.

Con l’occasione Nava fa il punto anche sul rimpasto avvenuto in settimana: “Nell’ambito della riorganizzazione della Giunta di Regione Lombardia, ringrazio il presidente Maroni per la fiducia che mi è stata confermata – conclude il sottosegretario -  L’istituzione di nuove deleghe ad altri colleghi non ha pregiudicato i contenuti delle mie competenze; in particolare continuerò ad occuparmi della riforma Delrio che riguarda il nuovo assetto istituzionale degli enti locali, segnatamente delle province e delle città metropolitane”.

 

 




Commenta la notizia
Nome E-mail
(non sarà pubblicata)
Testo
Codice  Il codice qui a lato è
EVENTI
ULTIME NEWS



Design? OscarNet