Daniele Nava

SOTTOSEGRETARIO ALLE RIFORME ISTITUZIONALI, AGLI ENTI LOCALI, ALLE SEDI TERRITORIALI E ALLA PROGRAMMAZIONE NEGOZIATA DI REGIONE LOMBARDIA

Lombardia. Casa, Nava: “La legge è espressione delle voci dei territori”

Roadshow per raccogliere spunti per applicare la norma al meglio


Milano, 24 novembre 2016 – "La legge 16 dell'8 luglio 2016 'Disciplina regionale dei servizi abitativi' è una rivoluzione sul fronte di un bene primario come la casa, che Regione Lombardia vuole attuare in sinergia coi territori, rendendo le comunità protagoniste di questo nuovo corso. Il roadshow che il Vice Presidente di Regione Lombardia, Fabrizio Sala, sta realizzando è volto a raccogliere le istanze locali per attuare la norma al meglio". Così il sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia con deleghe a Riforme istituzionali, Enti locali, Sedi territoriali e Programmazione Daniele Nava, presentando a stakeholder, Aler, sindacati e Comuni la nuova legge regionale in materia di casa presso l'Ufficio Territoriale Regionale di Lecco.


UNA NUOVA FILOSOFIA - "Il mondo della casa - ha rimarcato il sottosegretario Nava - viene affrontato con una nuova filosofia che mette ancora più al centro dell'azione la persona coi suoi bisogni. Sta per essere istituito un gruppo di lavoro interistituzionale composto da Aler e Comuni - ha continuato - con il compito specifico di scrivere un regolamento importante: quello relativo all'accesso e alla permanenza nei servizi abitativi".


PUNTI STRATEGICI - "Le scelte strategiche della Regione - ha detto il sottosegretario - si articolano in specifici punti. Tra questi, il passaggio dal sostegno all'offerta al sostegno della domanda abitativa, la programmazione e l'integrazione dell'offerta abitativa pubblica, sociale e privata e un ruolo per i comuni che diventano programmatori dell'offerta".
"Con questa legge - ha aggiunto - il patrimonio abitativo viene valorizzato, non svenduto, anche per dare il giusto peso agli investimenti del passato e renderli utili per il futuro".


LA DOTAZIONE ECONOMICA - "Si tratta di una vera riforma dell'abitare - ha sottolineato il sottosegretario - che è dotata di risorse. Ricordo gli 11 milioni per il 2016, che saliranno a quota 25 nel 2018 per il contributo di solidarietà. Vanno poi ricordati i 28 milioni già assegnati ai comuni per il 2016 e 22 milioni previsti per ciascuna annualità 2017 e 2018, questo per sostenere i morosi incolpevoli e chi ha difficoltà a mantenere la locazione sul mercato privato".
"A questi - ha dettagliato il sottosegretario - si aggiungono i 30 milioni per il rilancio dell'housing sociale, oltre ad aver stanziato 220 milioni di fondi per la riqualificazione del patrimonio esistente".
"Il nostro obiettivo - ha proseguito - è promuovere il 'mix abitativo' che consente di realizzare vere comunità e di evitare quartieri o zone ghetto".


LOTTA ALL'ABUSIVISMO - "Questa legge combatte anche l'abusivismo e garantisce certezze per i cittadini - ha concluso il sottosegretario Nava - grazie ad assegnazioni quanto mai trasparenti".
"Quando si parla di casa, salute e lavoro - ha chiosato - credo si parli di pilastri fondamentali per i cittadini e la lotta all'abusivismo è una delle forme di tutela degli aventi diritto che, con questa norma, Regione garantisce".




Commenta la notizia
Nome E-mail
(non sarà pubblicata)
Testo
Codice  Il codice qui a lato è
EVENTI
ULTIME NEWS



Design? OscarNet