Daniele Nava

SOTTOSEGRETARIO ALLE RIFORME ISTITUZIONALI, AGLI ENTI LOCALI, ALLE SEDI TERRITORIALI E ALLA PROGRAMMAZIONE NEGOZIATA DI REGIONE LOMBARDIA

Nava e Bordonali confermano i fondi ai comuni di Premana e Pasturo per i danni causati dal maltempo

Milano, 16 dicembre 2014 - A margine della firma del Patto per la sicurezza, siglato oggi a Lecco, l'assessore alla Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazione di Regione Lombardia Simona Bordonali, è intervenuta anche in merito allo stanziamento dei fondi ai comuni di Premana e Pasturo per i danni causati dal maltempo dal 25 dicembre 2013 al 14 marzo 2014.

“Per il territorio lecchese, sul tema ho sempre lavorato a stretto contatto col sottosegretario alle Riforme istituzionali e agli Enti locali Daniele Nava che teneva a questi interventi quanto me – ha esordito l'assessore Bordonali – Sono rimasta quindi esterrefatta nel vedere le dichiarazioni di un consigliere regionale Pd di Lecco che si è attribuito, nei giorni scorsi, il merito dell’approvazione dell’emendamento preparato dal mio assessorato e condiviso con l'assessore al Bilancio Massimo Garavaglia che, il 9 dicembre, l’ha presentato in Commissione. Posso assicurare che il testo dell’emendamento stesso è stato scritto ben prima dell’interrogazione di Straniero nel Consiglio regionale del 2 dicembre e che il consigliere stesso non faceva neppure parte del gruppo di lavoro che l'ha preparato. L’azione politica ha indubbiamente dei connotati talvolta anche aspri, ma che non possono mai prescindere ritengo dalla realtà dei fatti”.

“Sono molto soddisfatto di come è evoluta la situazione riguardo agli episodi accaduti a Premana e Pasturo, sia pure con entità e gravità diverse – ha aggiunto il sottosegretario alle Riforme istituzionali e agli Enti locali Daniele Nava – Nonostante i tagli della Legge di Stabilità, di cui attendiamo ancora di sapere l’ammontare preciso, Regione Lombardia ha fatto l’impossibile ed è riuscita a reperire le risorse necessarie per intervenire, come l’assessore Bordonali aveva già evidenziato un mese fa in una lettera scritta a tutti i sindaci interessati dal provvedimento, nella quale informava del suo impegno a recuperare le risorse, nonostante i tagli lineari imposti dal governo Renzi e il momentaneo stop ai fondi. Ora restiamo fiduciosi in attesa dell'approvazione del bilancio per la conferma definitiva".




Commenta la notizia
Nome E-mail
(non sarà pubblicata)
Testo
Codice  Il codice qui a lato è
EVENTI
ULTIME NEWS



Design? OscarNet